Arrivo in cantiere

Premuda torna in cantiere, sono passati due anni ed ora viene accolta tra le braccia del suo Travellift preferito! Casa dolce casa, Marina di Ravenna, il cantiere è come sempre quello dei ragazzi Orioli! L'ora del riposo è arrivata, ci prepariamo per il letargo. Ma prima di dormire dobbiamo spogliarci e lavarci...... mano agli attrezzi di bordo..... apriamo il giallo-container e cominciamo a smontare... pulire... trasferire... smontare... pulire... trasferire... smontare... riparare... trasferire. Premuda è in disarmo ora si pianificano gli interventi importanti: il motore vorrebbe degli iniettori nuovi, la turbina vorrebbe un nuovo raiser di scarico, anche la pompa dell'acqua meriterebe il pensionamento, e poi per natale pensavo anche ad un nuovo alternatore, due volte più potente! Va bene... poi penseremo all'invernaggio del gruppo elettrogeno che si è comportato da vero signore ed è ancora robusto! Sul dissalatore invece metteremo le mani, la sua elettrovalvola di produzione de essere sostituita, ne approffitto per sostituire gli attacchi ad alta pressione del panello di controllo! Mi stavo per dimenticare di Leroy, il salpa ancore, quello me lo porto in garage e vediamo di dargli una serie di spazzole nuove, cambiamo le viti del motorino elettrico, un paio di chiavette e tutto il grasso degli ingranaggi... per ora dovrebbe bastare! Buon riposo Premuda!

 

Aggiungi un commento

Plain text

  • Nessun tag HTML consentito.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.